Centro Naturalista Italiano

 

 

BIOSALUTE

 

Stress

 

 

 

REAZIONI

DELL’ORGANISMO

 

 

 

 

 

 

 

Reazione d’allarme

Preparazione a reagire
        ( Indipendentemente dallo specifico fattore di stress )

 

 

 

 

 

 

 

 

Fase della resistenza

Tentativo di adattamento

        fortemente specifico nei confronti dell’agente stressante

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ADATTAMENTO

Ritorno all’equilibrio

 

 

ESAURIMENTO

Stato di malessere fisico e mentale

 

 

 

L’essere umano ha uno straordinario metodo di adeguamento allo stress, costituito da una serie di congegni di bilanciamento che consentono di “ adattarci “ a qualsiasi condizione sfavorevole e superarla. Tale struttura procede allo stesso modo al di là del tipo di stress che ci colpisce e lavora per riportare la giusta stabilità alle strutture biologiche danneggiate.

 

Nel momento in cui ci troviamo a vivere un momento snervante, il nostro corpo invia una serie di messaggi per informarci che sta succedendo qualcosa fuori del normale e del controllo, ed è per questo che mette in moto tutte le energie disponibili. Tale fatto è utile per risolvere qualsiasi inconveniente stressante (studio, lavoro, viaggio, ecc.) che l’ha causato, agendo con l’innalzamento dei livelli di adrenalina che nel nostro organismo determina un messaggio di pericolo o di minaccia imminente informando i vari organi ed apparati, sull’urgenza di essere pronti ad intervenire.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A tale punto l’organismo sarà pronto a difendersi, ed è fondamentale la scelta della strategia adeguata nel risolvere il caso. Ciò indica che se lo stress iniziale è di tipo fisico, quale un grande spreco di energie a causa di un lavoro impegnativo, la strategia vincente sarà quella di rendere attive le riserve in modo tale da ampliare i tempi di riposo per agevolare un buon recupero, ed innalzare la “soglia di tollerabilità” dell’organismo nei confronti dello stress. Quando l’organismo utilizza la più adeguata strategia, questa viene definita: “adattamento, e consente di formulare un nuovo equilibrio.

 

Nel caso in cui lo stato di stress non sia totalmente risolto, le riserve energetiche individuali, pian piano si esauriscono e così pure lo stato di “adattamentotrasformando in sofferenza il vissuto.

 

La riduzione del tono generale dell’organismo a causa dello stress, non è dovuta ad un eccessivo consumo di risorse, quanto, da un loro recupero al fine di ripristinare l’equilibrio. Nel processo stesso di adattamento, si effettua un grande consumo di energia sia durante la fase d’allarme che nel tentativo di resistenza. La grande quantità che si disperde per fronteggiare il problema al fine di riacquistare un buon rilassamento, dev’essere completamente recuperata. Questo può essere risolto, grazie a delle tecniche che facilitino il raggiungimento di uno stato di calma.

 

 

 

 

 

Home