Centro Naturalista Italiano

 

 

BIOSALUTE

 

Stress

 

 

 

CICLI COMMUTATIVI

SEGUITI DALL’UOMO

 

 

 

 

Lo stress consegue ad un impegno per adeguarsi o ristabilirsi di fronte a qualcosa che cambia. È una tipica reazione rielaborativa di adattamento del corpo ad una imprecisa trasformazione fisica o mentale.

 

 

 

 

Cicli commutativi seguiti dall’uomo

 

 

 

 

 

 

 

RILASSAMENTO

 

 

 

 

 

 

Stato d’allarme

 

 

 

 

 

 

Tensione

 

 

 

 

 

 

Reazione alla situazione d’allarme

 

 

 

 

 

 

STRESS

 

 

 

 

 

Queste definizioni sono puramente indicative, perché ognuno di noi. ha dei livelli di stress differenti. Per alcuni un certo grado è positivo, per altri lo stesso è negativo. Il livello di stress rappresenta un indice personale, influenzato dal nostro modo di pensare e di vivere. Ogni persona, di fronte ad un caso particolare può reagire in modo diverso. Pertanto, lo stato di stress individuale spazia in funzione a differenti pensieri ed emozioni risentendo di come stiamo vivendo. In certi casi un evento può lasciarci indifferenti in altri, possiamo reagire con una certa violenza o ira.

 

Il corpo vi si oppone incrementando la secrezione di alcuni ormoni ed inibendone altri. Lo stress causa modifiche fisiche e mentali: la stanchezza, il turbamento, la depressione, i disturbi del sonno, sono derivanti da disguidi chimici del cervello. Protratto nel tempo può generare danni al corpo ed alla mente.

 

L’alterazione della produzione di alcune sostanze chimiche come la serotonina, la noradrenalina e la dopamina, sono indicative di uno stato di stress.

 

La serotonina influenza un “buon dormire”.  Agisce nella messa a punto del nostro orologio interno, regolando la temperatura corporea, la contrazione della muscolatura liscia dei vasi, dell’intestino, dei bronchi, dell’utero e della vescica. Agisce nella regolazione dell’automatismo dei visceri (intestino), nella modificazione della pressione arteriosa, interviene nei processi allergici ed infiammatori, diminuisce la durata di sanguinamento, definisce la sintomatologia dell’emicrania, eccetera. La serotonina viene anche trasformata in melatonina (agisce sul sonno, migliora la memoria, ecc. ) e viceversa. Il primo segno di stress si manifesta con un sonno non regolare, cattivo.

 

La noradrenalina agisce da mediatore chimico della trasmissione nervosa, definendo il flusso degli impulsi nervosi dalle fibre agli organi effettori, controlla il tono dei vasi sanguigni, la muscolatura liscia dell'intestino, dell'utero, dell'iride,eccetera Avere bassi livelli di noradrenalina è come cercare di avviare un'automobile con la batteria scarica. La sua carenza, ci farebbe sentire stanchi.

 

La dopamina è importante per la produzione delle endorfine, sostanze regolatrici del senso del dolore, nella regolazione del piacere, etc. Lo stress ha azione immunosoppressiva, attraverso la produzione di noradrenalina e di cortisolo da parte delle ghiandole surrenali.

 

Il cortisolo è particolarmente attivo nel metabolismo dei carboidrati, interviene nel ritmo sonno-veglia ed è maggiore nelle ore diurne.

 

 

 

 

 

Home