Centro Naturalista Italiano

 

 

 

 

BIOSALUTE

 

 

 

Ipertensione

 

 

COSA FARE

PER PREVENIRE

L’IPERTENSIONE

 

 

 

 

 

 

 

 

La prima forma di prevenzione, consiste in qualche modifica alimentare e della propria filosofia di vita.

 

Nelle popolazioni non industrializzate, con abitudini di vita e alimentari molto diverse dalle nostre (bassissimo consumo di sale, attività fisica intensa, etc.) l'ipertensione è pressoché inesistente, ed inoltre la pressione arteriosa non aumenta con l'avanzare dell'età.

 

Pertanto si consiglia:

 

* di riposare di più, possibilmente utilizzando il “Training Autogeno” una tecnica studiata da J.H. Schultz che consente di maturare nel tempo il “dominio della propria emotività” sviluppando ed apprezzando uno stato di “calma”.

 

* ridurre l'ingestione di sale. Poiché gli alimenti totalmente insipidi non sono graditi è bene ridurne gradualmente la quantità in modo da abituarsi al nuovo sapore dei cibi; vanno ovviamente evitati quelli ricchi in sale come i salumi e in generale, quelli conservati. Evitare pure grissini, fette biscottate, crackers, pizza, scegliendo tipi di pane con scarso contenuto di sodio (pane toscano o pugliese) ed instaurando così una dieta a basso contenuto.

 

* limitare la quantità di calorie introdotte, mangiando meno cibi ad alto contenuto energetico come dolci, grassi e bevande alcoliche.

 

* sostituire i grassi di origine animale (burro o lardo) con olii vegetali che sono meno dannosi per l'organismo.

 

* evitare alimenti ricchi in colesterolo, quali formaggio, uova, carne di maiale…

 

* limitare o meglio eliminare le bevande alcoliche e non esagerare nel consumo di caffè; meglio se escluderlo.

 

* abolire il fumo o perlomeno, ridurlo il più possibile perché, come si è detto in precedenza, aumenta i rischi dell'ipertensione e può favorirne improvvise comparse.

 

* è bene limitare occasioni di tensione o di ansia eccessive, cercando il rilassamento psicofisico e favorendolo.

 

 

 

Si dovrà ricorrere al medico

qualora compaiano dolore al petto, violento mal di testa, difficoltà di respiro.

 

 

 

 

 

 

Home