Centro Naturalista Italiano

 

 

 

 

BIOSALUTE

 

 

 

Ipertensione

 

 

VE LO SIETE MAI CHIESTO?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VERO

 

 

FALSO

 

 

 

 

 

 

anche chi è pallido può avere la pressione alta.

 

 

la pressione alta si riconosce dalla faccia rossa.

 

 

 

 

 

 

 

sempre più donne soffrono di pressione alta.

 

 

 

l'ipertensione arteriosa colpisce solo gli uomini.

 

 

 

 

 

 

è assolutamente possibile che la pressione si trasformi da bassa in eccessivamente alta.

 

 

ho sempre avuto la pressione bassa, non mi riguarda.

 

 

 

 

 

 

l'ipertensione può manifestarsi anche nei bambini.

 

 

solo gli anziani hanno la pressione alta.

 

 

 

Per la donna incinta è particolarmente importante

far controllare regolarmente la pressione del sangue.

 

 

 

 

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) l'ipertensione rappresenta la terza causa di morte al mondo, dopo malnutrizione e fumo: circa 1 miliardo di persone ne soffre e 5 milioni di queste muoiono ogni anno. In Italia, colpisce 15 milioni di persone e ne uccide 150 mila:

 

 

 

 

 

età

UOMINI
DONNE

 

 

 

 

 

 

prima dei

50 anni

10%

6%

 tra le persone ipertese

tra i

45 e i 55 anni

20-25%

20-25%

                      

dopo i

55 anni

30%

40%

                      

 

 

 

Fino alla menopausa, statisticamente, le donne sono meno colpite: esse godono, in un certo senso, di una protezione costituzionale maggiore.

 

Spesso, i motivi che la generano sono difficili da individuare, sia per causa che entità.

 

Viene suddivisa in “primaria” e “secondaria”.

 

La “primaria” o idiopatica o essenziale, interessa il 95% delle persone e non sempre l’origine è ben definita. La “secondaria” coinvolge solo il 5% e spesso “segue” a qualche disturbo.

 

La forma “primaria” (quella di cui non si conoscono con esattezza le vere cause) può essere originata da una scorretta alimentazione, da l’aumento del tono o alterazione del sistema nervoso simpatico, da fattori genetici, da anomalie del peso corporeo, dall’alcool, dallo stress psichico ed emotivo, ecc. La “secondaria”, può derivare - anche - dall’utilizzo della pillola anticoncezionale e solitamente scompare con la sua sospensione.

 

Nella forma più comune sarebbe legata ad alterazioni cellulari nella “gestione” di due sostanze: il sodio ed il calcio.

 

Gente che vive in aree della Terra non ancora ben sviluppate, difficilmente soffre di ipertensione, né evidenzia significativi mutamenti col crescere dell’età. Quando poi si trasferiscono in ambienti industrializzati che utilizzano un’alimentazione derivante da coltivazioni “intensive”, l’ipertensione appare automaticamente. Una dieta costituita da aggiunte di sale (cloruro di sodio) come quella in uso nella nostra società, compromette il rapporto sodio-potassio, (cloruro di potassio), altera i meccanismi di regolazione pressori dando luogo a disturbi ipertensivi nelle persone geneticamente o strutturalmente predisposte.

 

 

 

 

 

Le razze con la pelle di colore nero sono più a rischio di quelle di colore bianco.

 

 

 

Un'indagine dell'Università di Milano condotta dall'Ospedale San Gerardo di Monza, ha dimostrato che la pressione misurata a casa nel corso delle 24 ore, risulta più bassa rispetto alla stessa effettuata nello studio del medico: i valori, in media, sono più bassi di 10 punti.

 

 

 

 

 

Home